Letizia D’Alberto, copresidente

Letizia D’Alberto, copresidente

Letizia D’Alberto, nata a Pescara l’11/11/198, cresce nella periferia del quartiere n. 3 a Pescara, quartiere che ama e dove sviluppa il suo interesse sociale e la voglia di riscatto e cambiamento.

Concentra così la sua passione con i suoi studi presso il Liceo delle Scienze Sociali

dell’Istituto Magistrale “G. Marconi” di Pescara, dove si diploma con votazione 90/100.

Prosegue i suoi studi nel sociale con il corso di Laurea triennale in “Servizio Sociale” presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti.

Nell’ambito del percorso formativo universitario ha svolto due tirocini professionalizzanti affiancando Assistenti Sociali esperti, il primo presso: il Servizio Sociale del Comune di Pescara, per l’area dell’inclusione sociale, nel periodo intercorrente tra l’Ottobre 2008 ed il Gennaio 2009; e il secondo, presso l’U.O. di Geriatria della ASL di Pescara, nel periodo intercorrente tra Marzo e Maggio 2010, dove sviluppa esperienza sui servizi per i cittadini socio-sanitari e verso le situazioni di marginalità ed inclusione sociale.

Nel 2011 consegue la Laurea triennale in “Servizio Sociale” con votazione di 110 e Lode, discutendo la tesi “Vicino al Morire: la professionalità dell’Assistente Sociale al servizio del malato Terminale”.

Dal giugno 2012 al settembre dello stesso anno partecipa ai tirocini formativi, promossi dalla provincia di Pescara, e presta servizio presso l’Associazione culturale ricreativa sperimentale bilingue “Serendipity”, dove inizia il suo percorso formativo e lavorativo nell’ambito educativo dell’infanzia. Dal novembre 2012 è impiegata come vigilatrice d’infanzia presso “Il nido degli Angeli” di Pescara.

La sua passione politica è profondamente mossa dalla sua fede evangelica, della quale difende i principi di accoglienza, solidarietà e amore per il prossimo. Figura di riferimento per il suo attivismo è Martin Luther King jr, pastore evangelico e simbolo della lotta per i diritti civili, che nei suoi sermoni insegna come fede cristiana e lotta politica accompagnino le sue battaglie.

È fondatrice della Rete Solidale Antirazzista di Pescara “Oltre il Ponte”, rete che si impegna per l’integrazione culturale e nella lotta antifascista e femminista.

Dal 2019 la Rete, in collaborazione con Alis – associazione lavoratori senegalesi, e Lo Spaz, ha costituito la “Scuola Popolare”, un dopo scuola gratuito per bambin* e ragazz* che hanno bisogno di assistenza e supporto scolastico.

Il suo motto è Pescara Bella e Solidale, per una città che abbia a cuore le periferie e che non lasci indietro nessuno!