Le spine ambientali

Non se ne sono andate le questioni ambientali. Anzi. Sembrano più vive che mai e durante il lockdown sono emerse in tutta la loro importanza e drammaticità. E infatti molte delle spine sono legate a questo tema:

  • siamo effimeri: siamo solo un punto di arrivo o di passaggio delle tante evoluzioni che si sono succedute sul pianeta;
  • non siamo soli: anche se siamo speciali, siamo una delle tante forme di vita, ed è bene ricordarlo;
  • siamo fragili: c’è voluto poco per mettere in crisi la nostra organizzazione sociale;
  • overshoot day: consumiamo troppo pianeta e lo consumiamo sempre più in fretta e la biosfera come il suolo sono solo pellicole che avvolgono la Terra e che noi rischiamo di rompere;
  • effetto serra: l’inerzia della CO2 accumulata nel pianeta si risolve in tempi lunghissimi e noi non ce accorgiamo;
  • agenda 2030: si, è vero, ci siamo anche dati un programma di lavoro, degli obiettivi (17 goals), ma facciamo fatica a raggiungerli;
  • green new deal: in Europa ci siamo dati una speranza, ma dobbiamo esserne convinti, cosa tutt’altro che scontata.

Questi alcuni dei temi che, declinandoli nel piccolo della nostra città, dei nostri quartieri, delle nostre case, del nostro quotidiano, abbiamo affrontato e che affronteremo nella  nostra assemblea annuale del 5 giugno.

Scarica il documento: Trenta spine del coronavirus

Articoli recenti