Coalizione Civica aderisce alla Fiaccolata silenziosa a Rancitelli

Pescara si è risvegliata il primo giorno dell’anno con la morte di un ragazzo, per cui proviamo dispiacere. Sino ad ora ciò che sappiamo per certo è che l’omicidio è avvenuto nel cosiddetto “ferro di cavallo” – nel quartiere di Villa del Fuoco – e ciò deve portarci a riflettere e rispondere ad alcuni problemi che questa città non è ancora stata in grado di contrastare, ovvero l’insicurezza e l’isolamento che le zone periferiche pescaresi vivono e subiscono.

Le varie reazione politiche a caldo hanno parlato di militarizzazione dell’area e dell’abbattimento dell’imponente palazzo a forma di ferro di cavallo, noto come piazza di spaccio della città.

Concesso che l’abbattimento di quel palazzo popolare segnerebbe sulla cartina un edificio in meno che compone un ghetto che non sarebbe mai dovuto esser stato costruito, non può però ritenersi sufficiente ed illudersi che con tale abbattimento si debelli il problema dello spaccio e del consumo di droga o che si faccia un passo avanti contro la segregazione urbana e sociale che questo quartiere vive.

Un’amministrazione che ama la sua città deve avere al centro della sua azione amministrativa ogni quartiere in egual misura, ma crediamo fermamente che zone come Rancitelli, Zanni e Fontanelle debbano ricevere immediatamente attenzione e più cura dalla politica, poiché per troppo tempo e troppi anni sono stati figli orfani della nostra città!

Serve un piano mirato per colmare la mancanza di coesione sociale e urbana fra la città, le sue periferie e i cittadini. Abbiamo bisogno di combinare interventi di integrazione sociale con programmi di riqualificazione e rigenerazione urbana. È urgente iniziare a ripensare da zero le nostre periferie, è necessario un censimento delle case popolari per poter contrastare le occupazioni abusive. Bisogna incentivare la nascita di esercizi commerciali, creare in queste zone tutti i servizi necessari e possibili.

La vera sicurezza si crea solo attraverso la ricomposizione di un tessuto sociale attivo e vitale, mettendo al centro la scuola, luoghi aggregativi, culturali e spazi pubblici. Questi sono solo alcuni punti per poter avviare il cambiamento.

Con queste ragioni aderiamo alla fiaccolata silenziosa organizzata dal Comitato di quartiere “Per una nuova Rancitelli” ed invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare con noi.

Pescara, 6/1/2019

Letizia D’Alberto

Co-presidente

di Coalizione Civica per Pescara